domenica 16 giugno 2013

Post di tecnica–giugno 2013

Buongiorno a tutti!!!

Chi mi segue sul blog ha letto che questa volta ho fatto una tag “piatta”. Cosa vuol dire? Che ho volutamente deciso di impiegare per la realizzazione solo inchiostri, timbri e penne gel. , nessun tipo di abbellimento tridimensionale.

Cominciamo. Intanto questa volta ho usato una tag King Size. Avevo bisogno di spazio superiore al solito.

Primo passaggio è stato quello di embossare a caldo le mongolfiere. Per farlo ho seguito questo classico procedimento.

Ho timbrato il motivo scelto con inchiostro versamark (un particolare inchiostro che timbra il motivo e lo rende in un certo senso colloso per accogliere la polvere nel passaggio successivo).

skamaggio1

Ho ricoperto la timbrata con abbondante polvere da embossing (una polvere che reagisce al calore). Poi ne ho tolto l’eccesso.

skamaggio2

 

A questo punto con un phon da embossing ho scaldato la polvere fintanto che si è asciugata

skamaggio4skamaggio3

Alla fine seguendo lo stesso procedimento ma con polveri di colore diverso ho timbrato altre due mongolfiere. Il fatto di aver embossato a caldo le mongolfiere mi consentirà di lavorare con gli inchiostri avendo quelle zone” resistenti “ ai colori. Che significa? Questa tecnica si chiama appunto Resist. La consistenza, diciamo gommosa, della polvere da embossing asciutta non consente ad altri prodotti, vedi inchiostri o acrilici ad esempio, di aderire in quei punti.

skamaggio6

Ora su un tappetino craft mettete del distress (giusto tamponando il tappetino con un solo colore) e poi spruzzate dell’acqua.

skamaggio7

Prendete la tag e appoggiatela dalla parte che dovete colorare sul tappetino. Otterrete questo effetto

skamaggio8

Questo stesso passaggio fatelo con tutti i colori che desiderate, avendo cura di asciugare ogni singolo colore prima di passare al successivo.

skamaggio9

Passiamo alla fase tre. Prendiamo uno stencil e appoggiamolo sulla tag. Tamponiamo con distress stain, togliamo la maschera e asciughiamo

skamaggio10

Per accentuare l’effetto splash sulla mia tag ho optato per un quarto passaggio con delle tamponate dirette.

Per farlo esercitatevi prima su un foglio di brutta. Prendete il distress stain e con un colpo secco picchiate contro il foglio. Vi dovrebbe venire una macchia schizzata. Dovete trovare la giusta dose di forza, per questo dovete fare dei tentativi prima.

skamaggio11

Passiamo ora al testo. Timbrate le parole che desiderate mettere in evidenza. Per dare risalto e tridimensionalità all’insieme, pur restando fedeli al principio della tag “piatta”, ho ripassato sia il testo che le mongolfiere profilandole con una penna gel bianca a punta grossa.

skamaggio12

skamaggio13

A completare il mio insieme ho messo delle timbrate di piccole mongolfiere qua e là. Quando si fanno questi lavori piatti, senza cioè avvalerci di abbellimenti o altri orpelli, è importante timbrare i motivi facendoli fuoriuscire dalla superficie che stiamo facendo. Questo aiuta a dare movimento.

skamaggio14

Sempre nell’intento di aumentare l’effetto volume ho passato i bordi di tutta la tag con distress Walnut Stain (questo è un colore di distress classico in scatoletta), non è il distress stain in boccetta. Non fate confusione :O)))

skamaggio15

Per finire vi racconto come ho colorato il nastrino. Stendete il nastrino sul tappetino craft, poi macchiate in maniera scomposta con distress paint. Asciugate bene con il phon da embossing. Ora questa parte trattata con distress paint vi fa da resist. Passate quindi un altro colore con distress stain, stropicciate e asciugate ancora una volta.

skamaggio16

Eccola qui la nostra tag finita

skamaggiointera

Spero vi sia piaciuto passare un pochino di tempo con la nostra tecnica. Vi aspettiamo al prossimo post, intanto un bacio a tutti.

7 commenti:

Miria ha detto...

Ancora una volta, grazie, Danda!!! Tutte info di cui fare tesoro! Peccato non sia a Roma per ringraziarti di persona ... ma prima o poi ci riuscirò Miria xx

LauraVi ha detto...

Aspetto sempre con gratitudine il tuo appuntamento mensile, grazie 1000 per aver condiviso=^_^=

chiara.bc ha detto...

C'è sempre tanto da imparare, grazie!

ClaudiaC ha detto...

adoro queste mongolfiere, sanno proprio di libertà! grazie come sempre per i tuoi tutorial precisissimi e soprattutto chiari!
smack
C

Margiù ha detto...

Tutorial perfetto !! brava Danda !!
un bacio
Giusi ....felice di averti re-incontrata!!

Stefania Salmi ha detto...

Un tutorial impeccabile che mi è tanto tanto utile! Grazie

Jan☺ ha detto...

super wow!